Di calcare e bollitori

Stamattina doccia fredda. Letteralmente.

Per due settimane all’anno le case moscovite vengono sottoposte alle procedure di profilassi per ripulire le tubature dal calcare ed evitare così che esplodano nel freddo inverno russo. Due settimane senza acqua calda, con 30°C fuori dalla finestra e gli umori della stazione e dell’aeroporto ancorati ai vestiti.

Appena notato il cartello accanto all’ascensore che ci avvisava che i lavori avrebbero avuto inizio il 14 giugno, abbiamo organizzato un brain storming per vagliare le possibili soluzioni. Per riuscire a lavarci i capelli potremmo scaldare prima l’acqua nel bollitore elettrico… Con una treccia riuscirei a non lavarli per tre giorni… Magari in hotel ci prestano una camera per farci una doccia…

Con acrobazie e giochi d’equilibrio che nemmeno il Cirque du Soleil, ci barcameniamo tra vasca e lavabo, saliamo sulle punte, ci inginocchiamo per risciacquare, e scaldami l’acqua, e passami il bollitore, e reggimi l’asciugamano…

1 doccia = dolori muscolari x 3

Strumenti per la toletta moscovita

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Quotidianità moscovita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...